duecento anni fa

quando all’agip di porta marengo mangiavi lo stracotto d’asino e non gli hamburger.
quando portavi papà e mamma a comperare i vestiti nello stesso posto
(giovannacci)
e i regali da beltrami in corso roma.
e otello ti dava borse di plastica indistruttibili, che sono sopravvissute sino ad ora dimostrando di essere  così assolutamente non riciclabili
C’erano ancora i filobus assolutamente ecologici.
C’era la calda e spessa nebbia.   Che c’è ancora ma allora non avevo così voglia di poltrire sotto le coperte

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in camminare, camminare in città, giù dai monti via nel mondo, Mandrognistan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...