Archivi del mese: luglio 2011

L’estate più strana del mondo

Magari io esagero e anzi sicuramente esagero un po’, ma un luglio così freddo non me lo ricordo proprio, e le mie previsioni di avventure sono andate a carte quarantotto – anche perchè mi sono messa in testa di darmi … Continua a leggere

Pubblicato in allenamento, camminare | Lascia un commento

Perché ho lìimpressione che il mondo sti

Perché ho lìimpressione che il mondo stia andando di male in peggio?

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Non occorre essere nati in Mandrognistan per essere mandrogni

Sempre a proposito di questa estate strana… occhio, chi va in montagna – io ormai pochissimo – perché il tempo è quello che è. Almeno mio marito non potrà accusare me se in Austria il tempo sarà da schifo. Speriamo … Continua a leggere

Pubblicato in altro, politica | Lascia un commento

Non bisognerebbe mai guardarsi indietro

Oggi sono andata al cimitero, cosa che non faccio così spesso, meno certo di quel che dovrei, perché mi provoca un’enorme tristezza, quella soprattutto di non sapere cosa succederà della cappella dopo di me. In realtà, poiché non ci vado … Continua a leggere

Pubblicato in me, memoria, storia | Lascia un commento

Ho visto un tasso

Ho visto un tasso, ma era morto e credo fosse veramente il primo della sua specie che avessi mai visto. Sono stata sopra Masone, nella Valle del latte, sabato scorso, in una giornata calda, ma di abbacinante chiarezza, mentre il … Continua a leggere

Pubblicato in camminare, Uncategorized | Lascia un commento