Fiesta!

Ecco qualche immagine della sfilata di oggi, farfalle, insettoni, unicorni, fate, Poseidone con i cavallucci marini ( d’altro canto siamo di fronte al mar Mediterraneo) e anche la strega che vola che già si trova all’ingresso della mostra. Devo dire che è stato un bel pomeriggio – lo dice una che ha sempre fuggito i carri carnevaleschi del natio Mandrognistan, anche quando i carri suddetti passavano sotto le sue finestre. A differenza di Nizza ieri – e Mandrognistan Ville sempre – il livello dei decibel era più che sopportabile, e c’erano gruppi che danzavano, suonavano, facevano evoluzioni acrobatiche. I bambini erano felicissimi.

Misure di sicurezza strettissime anche qui. Uno dei momenti migliori – io ero ad uno dei varchi all’angolo di Avenue Edouard VII – è stato quando un piccolo terrorista biondo di un paio d’anni circa si è scagliato contro la moto a di una coppia di poliziotti che stavano per la verità abbastanza pigramente a sorvegliare. È stato preso al volo, messo sulla moto a cavalcioni, e gli ha pure acceso il giroscopio per farlo divertire. Foto, selfie, applausi . I poliziotti li vorremmo sempre così.

O quando, a varchi ormai aperti e pacifica invasione del pubblico, ho incrociato una signora vestita da odalisca da capo a piedi. Che tirava coriandoli a un’altra donna che non ho visto in faccia. Se non aveva ottant’anni , ne aveva settantacinque ( e l’altra poteva essere a piacere figlia nipote badante). Che bello. Le donne di Mentone hanno davvero un certo non so che ( non come le parigine, che come certe ragazze di mia conoscenza, ce l’hanno solo loro), libertà, sole, atmosfera – anche se il mugugno mentonese pare esista, e sia ben documentato.

Comunque, se abitate bord de mer, intorno al Casinò, intorno ad Avenue Carnot, siete privilegiati. Ve lo potete guardare tranquillamente dalla finestra e riempire il pubblico di coriandoli e schiuma ( altro ottuagenario da un piano nobile – anche se di palazzone residenziale anno Settanta…)

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in camminare, French Riviera e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.