Lasciate stare i coniglietti

Dopo la solita altalena parto – non parto, siamo ancora qui

20140423-202938.jpg

E questa è la nostra primavera: il cespuglio di fronte alla nostra dietista che avrebbe voluto alienassimo le nostre colombe (due) e le nostre uova di Pasqua (due, ma una è al latte e spero se la mangi tutta Francesco) . D’altro canta sapere che non sono più un caso clinico aiuta molto: ho perso già tre chili nonostante la colomba e grazie soprattutto alla sgambata alla Benedicta , tre ore di saliscendi che hanno tirato su il mio livello di acido lattico. Vacanze senza montagna sono ormai in classico di Pasqua perché la luminosa primavera di marzo è diventata la pioggia battente di aprile. I miei coniglietti girano a mille e l’unico che gode come sempre è il gatto .

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.