Insopportabile

Siccome, come la Lucy dei Peanuts ho anch’io diritto ai miei giorni scorbutici, ecco qui:
I bambini che piangono, piangono, strillano e le madri di ogni nazione che li lasciano piangere piangere piangere….insopportabile ( a questo punto, meno male che non ho avuto figli)
Il meteo ( che forse mi ha anche rovinato un paio di scarpette decenti) va beh, ormai è come sparare su Alfano ( a proposito, che fine ha f atto lo smacchiatore di leopardi?)
Il mio sesto raffreddore, la mia ottava tosse : insopportabili. Ho male a tutte le costole.
L’elettricista che non si decide a finire: insopportabile, per non parlare del preventivo. Mettere un contatore del gas perché la mia defunta inquilina non si fidava del gas (?!!): più che insopportabile, mi tocca andare all’Amag.
Sapere per certo che devo andare a fare la denuncia della cantina, e presto: scoraggiante. Sì perché in giro c’ è un nuovo sport, svaligiare cantine. Qui in piazza Genova, due volte in sei mesi, adesso in via Wagner. Ora, io in cantina ci tengo ormai solo rumenta e ce la tengo da quando prendono di mira le cantine, ma che ansia ogni volta.
I genitori della I di Francesco, che hanno scritto una lettera delirante al consiglio di classe, pontificando per dritto e per rovescio. Ora, mio marito non ė noto per aver un linguaggio particolarmente sorvegliato, a me per esempio, dice di tutto. Ma ė un insegnante superlativo. E oggi, incazzato com’era, ė stato perfetto. Speriamo che la lettera scritta con l’avvocato sia sufficiente, se no ci tocca dare querela: mai lasciare spazio agli stronzi, infestano il mondo già abbastanza. Anche loro, insopportabili, specie perché ho aspettato fuori che il consiglio finisse, origliando senza vergogna dietro una porta chiusa. E ribadisco, il fatto che mio marito non abbia mandato a cagare nessuno, come sto facendo io adesso, torna davvero a suo onore ( ma tocca a me vivere con lui, che in questi giorni è stato davvero insopportabile.
Bene, finito, ho ancora cinque giorni scorbutici buoni, più un numero imprecisato di giorni così così.
Montagna? La prossima settimana, ma meglio non dirlo troppo forte. Insopportabile, anche questo.

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in attualità, mariti, matrimonio, meteo, montagna, Scuola, sfiga e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.