Primavera

(Basta non maledetta, come nella canzone, che è diventato un luogo comune, d’altro canto qualcuno – Eliot, credo – diceva che aprile è il più crudele dei mesi). Comunque la scorsa settimana, di giovedì, nel giorno in cui la nube radioattiva di Fukushima è passata sopra di noi, e fidandomi del fatto che tanto la mia tiroide ha già preso, a suo tempo, le radiazioni di Cernobyl, io sono andata, oh sorpresa, in montagna. Senza neve, perché la scorsa settimana, se ricordate il pericolo livello 3 aleggiava su tutto l’arco alpino e io non me la sento di mettermi volontariamente in pericolo, dato che per questo ci pensa il resto del mondo a nostra insaputa. Sono andata la lago di Mergozzo, passando dal cappotto alle otto di mattina alle maniche corte del pomeriggio, e nemmeno mi sono presa un accidente. Il laghetto di Mergozzo è sovrastato dalla mole di un monte, il cui nome ora come ora non ricordo, ma confido di poterlo  cercare se solo riesco ad avvicinarmi al computer grande , dove si trova, proprio al di sotto della vetta, una batteria della Linea Cadorna, che adesso è stata ripristinata a scopo turistico. Per la storia, durante la I Guerra Mondiale, temendo una invasione dalla Svizzera, non degli svizzeri, ovviamente, fu costruita dall’omonimo generale, una line di difesa di artiglieria puntata su Locarno. Non è stata mai usata, ma di mulattiere militari nella bassa ossolana ne sono rimaste un po’. Si entra nello sterrato subito dopo le indicazioni per Mergozzo, dalla statale. E’ sulla destra e la macchina come al solito la puoi buttare, perché non c’è modo di lasciarla. Io comunque ho fatto un giretto esplorativo, la cima, sarà per la prossima volta.

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in allenamento, montagna, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.