Rewind

Sto rimanendo fedele, nel mio piccolo, alla promessa di esplorare nuovi luoghi (chissà che questa voglia di esplorazione, un giorno o l’altro, non mi porti a cambiare anche altri elementi importanti nella mia vita…) così sono andata alla scoperta della valle Antrona, ormai due settimane fa. Armata di guida delle escursioni invernali, che segnalava una possibilità interessante a partire proprio da Antronapiana. Il paesino è molto pittoresco, ma mai una volta che le guide siano precise…l’ingresso al sentiero l’ho trovato per puro caso, e l’ho perso subito dopo, nel senso che i segnavia scomparivano improvvisamente. Sospetto che ci fosse un’altra  passerella in altro per superare il torrentello, che non era agibile comunque in inverso. In ogni caso, di neve ce n’era pochissima. Ce n’era di più verso il lago di Antrona, che però, proprio per questo andirivieni, non ho potuto raggiungere. Potrei dire che si è trattato di una giornata deludente, ma il cielo era così limpido e terso che non è assolutamente possibile lamentarsi, specie se lo si confronta con la caligine morale e mentale (fisica, sentimentale…)  in cui ci tocca vivere.

Valle Antrona

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in allenamento, neve, racchette da neve e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.