Trittico

“in questa notte di prodigi”

incresparsi d’arpe
per questa primavera di sonagli

e storie più antiche
di estenuanti miraggi
ormai sfocati

come i lampi improvvisi
e cadenzati
d’una tua caduta

e niente più cembali o tirsi
fragranti
ad incendiare le tue
notti ritmate,
ma piuttosto l’indefinito e sabbioso
girondolare verso
il portico severo

verso l’altro bordo della voce
nella tua ultima
silenziosa
stagione.

9-1-2007

“Mandrognistan”
(scortesie per gli ospiti)

questo è per quando
sosti girondolando di sole in sole

nel giorno del leone,
con lo scudo trafitto da insinuanti magie;

per quando non s’arrende al solstizio immemore
la neve perpetua dell’anima.

Questo è il transumanar
lindo e febbrile sull’orlo incenerito
d’una promessa;
quando la tua casa s’accende d’attese
enigmatiche e lievi
e dal vetro corinzio filtrano le ombre
d’una cavernosa dimenticanza.
13-1-2008

“passavolante”

sarebbe bastato con la neve caduta
questo mio rincorrerti
in un silenzioso momento di vuoto

troppo lontano dal seggiolino della giostra
che girando solleva i nostri corpi
quando non accedevo quello strano pensare
quando occorrevano rincorse spinte giochi
senza il pianto

quando volare non portava il peso dei
corridoi spenti
degli occhi chiusi
delle promesse disattese
scivolare di cielo in cielo come un albatross
sbiadito in un impetuoso novembre
ma olmento senza rete
senza la gravitas
di un’altra bugia

sarebbe bastata un’altra lacrima nascosta
dalla protezione fiorita
di un dolcissimo svanire
sarebbe bastato il ritrovare la forma di un gioco
per salutarti un’ultima volta
ancora prima dell’addio.
21-12-2008

(non sono mie, le poesie, ma di mio marito Francesco Roggeri. Un omaggio, perché, se pur sovente a denti stretti, ancora sopporta la mia passione per la montagna)

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.