Ora pro nobis

20140220-165403.jpg
Selfie dal Mottarone

Bella ragazza felice che per un giorno è riuscita a lasciarsi dietro l’aria viziata (in senso reale e metaforico) e poi è tornata a casa senza nemmeno litigare – l’ unico modo, veramente sarebbe di rientrare prima ancora di essere uscita, ma ci sto lavorando – e poi ha quel brividino strano, che tac, al termometro legge, rullo di tamburi, 38,8. Attimo di sconcerto/ sconforto, ricorso ad una tachipirina in corso di scadimento, e il termometro che è rimasto piantato intorno ai trentotto sino a stamattina salvo scendere a razzo a 37 e 2 . Nel frattempo, un’ameba, con mio marito che prima pretendeva manicaretti, poi finalmente si è reso conto che era meglio se si dava da fare. Punto più alto, guardare i due episodi persi di Persons of Interest sul tablet courtesy of Berlusca e del suo abbonamento pay tv. Voglia di fare alcunché, zero. Mercoledì sotto la pioggia Francesco si dedica con sua sorella all’arduo compito di rinnovare la sua patente che è scaduta sei dico sei mesi fa, anche se l’ultima volta che ha guidato è sempre quella che non eravamo ancora sposati, tre auto fa, nella notte dei tempi. L’ho scoperto io in banca, dove l’aveva lasciata come documento principale. Torna vincitore dall’ardua tenzone e mi dice “Ho un po’ di mal di testa. Mi misuro la febbre”. 38,5. Apriti cielo. Me l’hai attaccata tu, disgraziata (il che è magari vero, o l’ha presa a scuola o al poliambulatorio che notoriamente è il posto migliore per prendersi qualcosa). Ovviamente sta per morire, chiamate don Marasini per l’estrema unzione, e si addormenta. (nel caso…) La gatta che durante la mia influenza è rimasta sulla mia pancia facendo amorosamente le fusa, quando si è ammalato anche lui è tornata sulla sua poltrona da cui ha resistito a ogni tentativo di farla tornare sul letto, come a dire, una sì, tutti e due non ce la posso fare. In realtà non sopporta di sentir tossire, e abbiamo tutti e due la tosse, non la stessa tosse, perché lui ha il catarro, mentre io ho la tosse tracheitica, dixit il dottore (in tutto questo faccio notare che ci siamo dati all’automedicazione), che ha anche pronunciato la parola magica CODEINA. Eccheddiamine aveva di sbagliato il buon vecchio Senodin, codeina aromatizzata alla fragola, che non c’è santo, la tosse te la faceva passare , ha allevato una generazione di tossicodipendenti precoci? Ma andiamo…

Informazioni su alpslover

camminatrice e scrittrice, insegnante e madre - di - gatto, moglie scoordinata e ricercatrice, vive nel profondo nord.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.