Antropologia del Mandrognistan, ep.2


Avevo promesso di fotografare il kolkhosiano di piazza Duomo, invece poi ho fotografato Gagliaudo, cioè Atlante, sull’angolo del Duomo.. Poi , rendendomi conto che in queste pagine c’è molto Umberto Eco, giustamente inauguriamo un episodio 2, proprio con lui, che ancora aleggia su di noi anche da morto. Ora il grand’uomo non vuole che si faccia o convegni e commemorazioni su di lui. Per i prossimi dieci anni. Lo ha lasciato scritto per testamento. Giù le mani e non scrivete stupidaggini. Una mandrognata. Appunto. Così tutti lo ricorderanno per i prossimi dieci anni come quello che non vuole essere ricordato. Possiamo ricordarlo, possiamo presentare questo suo libro, oppure no?. Il nostro sindaco ovviamente ha tirato dritto e presenterà il suo ultimo libro, e tanti saluti.

Si capisce perché è una mandrognata . Il vero mandrogno è disincantato anche da morto